lunedì 15 gennaio 2018

Marriott si scusa




Nonostante il marketing sia parte della cultura delle grandi imprese che si occupano di Cina, si continuano a registrare errori clamorosi nella loro comunicazione. 
A dire il vero dovrebbe bastare il buon senso a dire che se vuoi comunicare con successo in un mercato, devi conoscerne almeno i fondamentali. 
E così ecco Arne Sorensen, CEO di Marriott, che si scusa su twitter (e su weibo) per aver definito alcuni territori cinesi come Stati, come se cioè quelle aree fossero indipendenti. Nel tweet il riferimento a Hong Kong, Macao ecc. è implicito.
Le scuse non hanno impedito al governo cinese di oscurare per una settimana il sito del gruppo.
Marriott non è l'unica a fare gaffes in Cina, come potete leggere qui


Nessun commento:

Posta un commento